A volte ritornano

A volte ritornano non è un modo di dire ma è quello che mi  è capitato nei giorni a cavallo tra il  vecchio e il nuovo anno: dopo  tre lustri  mi ritrovo di nuovo e con immenso piacere, ad essere il Presidente della Pro loco di Striano.

Quando si viene eletti   è consuetudine che il primo pensiero e un caloroso ringraziamento  vadano  a tutti  quelli che ci hanno preceduti ed in questo caso, in  special  modo,  al Presidente Vincenzo Fiore,  a Mario Cordella, a Vincenzo Cordella, a Enza Serafino e ai tanti altri …. che  con  dedizione e con un  grande lavoro di squadra hanno  raggiunto  obbiettivi e traguardi che sono sotto gli occhi di tutti.

Un “grazie di cuore” va  anche a  chi mi ha voluto alla Presidenza dell’Associazione e quindi a tutti i Soci e al nuovo Direttivo.

Cosa è cambiato in quindici anni?

Beh, direi tanto, tantissimo.

Innanzitutto la comunicazione (e questo sito ne è la testimonianza), visto che quindici anni fa internet e tutte le sue derivazioni ( leggi social network ) erano una  “roba” per molti ma non per tutti, ma anche e soprattutto  leggi e regolamenti  nazionali,  regionali,  contributi,  progetti, il servizio civile, tutte “ belle e grandi “ novità che agevolano il compito di chi è delegato a dirigere questo genere di organismi .

A marzo 2012 ricorre il trentennale della fondazione della Pro loco Striano, traguardo storico per un’Associazione locale. Lo festeggeremo tutti  insieme in una serata che stiamo organizzando e che darà modo, tra l’altro, ai giovani componenti del direttivo, d’incontrare, sperando di non dimenticare nessuno, tutti coloro che nel corso di questo lungo trentennio hanno fatto la storia dell’Associazione.

Una sorta di passaggio di testimone tra il vecchio (nel senso “buonissimo” del termine) e il nuovo che avanza e che lascia ben sperare sulle sorti della Pro loco  e più in generale  sul futuro dell’Associazionismo di questo  Paese.

Certo è che vedere ragazzi poco più che ventenni entusiasti e carichi di voglia di fare è il massimo che un Presidente e un Associazione (insieme a un intero paese ) possano desiderare. Ci si sente  un po’ come un istruttore di scuola guida pronto ad azionare i pedali del freno e della frizione di un’automobile che parafrasando una vecchia pubblicità “ha un tigre nel motore “.

La  “missione” da portare a termine è ardua ma la vicinanza e l’entusiasmo che  trasmettono  “le tigri”  è contagioso  e  fa ben sperare sull’arrivare  tutti insieme  al traguardo con le braccia alzate.

La Pro loco è un  Associazione dedita alla promozione e alla valorizzazione turistica, sociale e ambientale  del territorio  e in questa direzione andranno tutti i nostri sforzi. Il programma di attività che abbiamo preparato per l’anno in corso prevede una serie di appuntamenti che con il passare del tempo speriamo diventino momenti importanti  per la vita sociale e culturale  di questo Paese.

La strada da percorrere sarà  lunga e tortuosa,  ed  in verità  ostacoli ne abbiamo trovati non  appena, “saliti in macchina”,  ci accingevamo ad iniziare questo bellissimo viaggio.  Ma l’abilità nella guida e la voglia di partire ci hanno aiutati a scansare le “ buche vere e quelle virtuali”  che ci si sono parate innanzi.

Ora  la via è libera …   Allacciate le cinture!

Antonio Risi

Lascia un commento